Caccia al fagiano

 

   [Precedente] [Home] [Su] [Successiva][Sfondi per pc] [Screensavers] [Articoli]

 Caccia al fagiano

Siete qua: Home > Specie > Aquile > Articoli > Caccia al fagiano
   

 

© Copyright by Hyerax (hyerax@gmail.com)

 

Il Fagiano comune Phasianus colchicus è una classica preda amata non solo dai cacciatori col fucile ma anche dai falconieri. I rapaci stessi amano le carni del fagiano e costruiscono immediatamente una "immagine di ricerca" sul fagiano già dai primi giorni di addestramento a questa preda. Le tecniche di falconeria più utilizzate per la caccia al fagiano sono principalmente due: la caccia di basso volo con l'Astore (Accipiter gentilis) e la caccia d'alto volo con il Falco pellegrino (Falco peregrinus). Come nella caccia col fucile, anche nella caccia col falco sarà necessario avere l'ausilio di buoni cani da caccia per insidiare i fagiani; possono essere usati con successo i classici cani da ferma come il Setter o il Pointer, da scegliere in base agli ambienti di caccia o ai gusti personali. I rapaci ovviamente devono essere preparati alla caccia col cane, devono imparare a riconoscere nel quadrupede il loro ausiliario, insieme al falconiere e devono imparare che dal cane partirà la preda; sia l'Astore che il Pellegrino imparano subito questo collegamento e non sarà difficile portarli a caccia insieme al cane già dopo il primo mese di addestramento. Ma questo articolo è dedicato alla caccia al fagiano e non all'addestramento dei cani da falconeria, a cui dedicheremo un apposito articolo prossimamente. Dicevamo che vengono usate due tecniche principali di falconeria per insidiare questa preda, analizziamole singolarmente.

 

Caccia col basso volo

 

Questo tipo di caccia col falco può essere praticata sia in zone aperte sia in zone ricche di vegetazione e boscose. Indubbiamente i rapaci di basso volo come l’Astòre sono molto avvantaggiati dalla vegetazione, grazie alla quale possono lanciare anche attacchi a sorpresa aumentando così le probabilità di cattura. La presenza di vegetazione è fondamentale se si vuole cacciare il fagiano con la Poiana di Harris, che non possiede la stessa accelerazione bruciante dell’Astore e ha bisogno di sferrare attacchi a sorpresa per poter attaccare la preda da distanze più ravvicinate. Nella caccia di basso volo il falconiere lancia direttamente l’Astore all’inseguimento della preda non appena i cani fanno involare il fagiano; nel caso si usi l’Harris invece (preferibilmente in coppia) il falconiere libera i rapaci già durante la fase di ricerca, questi intelligentissimi rapaci infatti collaboreranno attivamente col cane per stanare le prede.

 

 

Caccia con l'alto volo

 

La caccia d’alto volo col falco al fagiano deve essere praticata esclusivamente in zone aperte, non boscose. Indubbiamente il Pellegrino è il falco consigliato per questo tipo di caccia, grazie alle sue doti di velocità, ma anche il Lanario, il Falco Sacro e gli Ibridi danno ottimi risultati. Le femmine in genere sono da preferire rispetto ai maschi che, essendo più piccoli, possono non riuscire a catturare i fagiani maschi più grossi. Nella caccia d’alto volo, qualsiasi sia il falco utilizzato, esso va lanciato in volo durante la fase di cerca dei cani; quando i cani hanno fermato il fagiano si attende che il falco sia in posizione di attacco e si lascia involare il fagiano che verrà catturato nella maggior parte dei casi dopo una spettacolare picchiata da parte del falco.